Per una buona riuscita del progetto la Cooperativa Sociale Mondocultura Athena ha ritenuto indispensabile l’impegno ed il coinvolgimento di tutti coloro che sono “portatori di interesse” (stakeholedrs) nelle attività del costituendo Parco.

Per una buona riuscita del progetto la Cooperativa Sociale Mondocultura Athena ha ritenuto indispensabile l’impegno ed il coinvolgimento di tutti coloro che sono “portatori di interesse” (stakeholedrs) nelle attività del costituendo Parco.

Per questa ragione, la prima fase del progetto è stata dedicata ad incontri di progettazione partecipata del Parco, nel corso dei quali, tutti gli stakeholders hanno lavorato nella definizione del territorio dove si è sviluppata l’area Parco, nella pianificazione delle opere da compiere al fine di poter riqualificare adeguatamente il territorio e potervi avviare delle attività che rispondano alle reali esigenze dell’area progettuale, con il valore aggiunto di divenire luogo dei giovani per i giovani. In un contesto come quello calabrese, con scarsa attitudine al lavoro in rete tra soggetti, l’iniziativa progettuale Archeò rappresenta “un’anomalia”, difatti già nella fase di ideazione si è riusciti a convogliare nel partenariato tutte le entità più importanti del territorio, per questo l’obiettivo di questa attività è di proseguire in tale percorso di condivisione dell’idea Parco al fine di renderlo un “bene comune” per tutti.

I partners:

  • I Comuni coinvolti nel progetto e i Comuni limitrofi che potranno usufruire di uno spazio in cui poter organizzare o fruire delle attività che si andranno a svolgere; Comune di Tortora; Comune di Praia a Mare; Comune di Aieta
  • gli Enti del turismo, gli operatori turistici;
  • l’Ente Parco Nazionale del Pollino;
  • la soprintendenza ai beni archeologici;
  • la Protezione Civile e la Croce Rossa sul territorio al fine di creare una sinergia per promuovere la sicurezza del Parco NaturAvventura;
  • le scuole di tutti gli ordine e grado presenti sul territorio al fine di creare una sinergia per promuovere attività relative all’educazione ambientale e alla didattica relativa alla storia del territorio.
  • i produttori locali che potranno partecipare sempre attivamente ad alcune attività del Parco e allo stesso tempo promuovere i loro prodotti grazie ad una maggiore visibilità sul territorio.
  • le associazioni che operano sul territorio: Associazione di Volontariato Arianna, Soc. Coop. Soc.  Evolutio Tempore, Centro di Accoglienza L’Ulivo, Istituto Professionale per i Servizi Socio Sanitari “A. Gabriele”, Centro Servizi Cooperativo Calabria (CSC).
Vai all'inizio della pagina